Fusilli con Sugo di Triglie e Crumble di Pane Profumato agli Agrumi

Roberta
Triglia e finocchietto?! No grazie. Oggi prepariamo una gustosa variante che nulla ha da invidiare al tradizionale connubio. Attenzione però, la Sicilia è sempre la protagonista assoluta del piatto, con i suoi incredibili sapori e i suoi profumi avvolgenti. Una ricetta caratterizzata da molteplici preparazioni, ma non complessa. Le preparazioni infatti sono tutte molto facili. Occhio ai tempi, è importante serrare ed incastrare bene tutte le fasi. Divertitevi!
Tempo totale 1 h 30 min
Portata Portata principale
Cucina Mediterranea
Porzioni 2

Ingredienti
  

  • 500 gr Triglie
  • 250 gr Pasta a scelta
  • 3 Pomodori grandi
  • 1 Spicchio d'aglio
  • Pepe e sale q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Per il brodo

  • 1 Carota
  • 2 Foglie di alloro
  • 3 Foglie di menta
  • 1 Pezzetto di sedano
  • Scorza di limone q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • 2 Bicchieri d’acqua

Per il pesto

  • Prezzemolo q.b.
  • Menta q.b
  • 15/20 Capperi
  • 2 Filetti d'acciuga
  • 1 Cucchiaio di pesto di pistacchio
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Per la frittura

  • Farina di grano duro
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Per il crumble

  • Granella di mandorle q.b.
  • Mollica di pane raffermo q.b.
  • Scorza di arancia e limone q.b.

Istruzioni
 

  • Pulite le triglie e sfilettatele. Una volta ottenuti i filetti ricordatevi di toglierne 2-3 a testa perché ci serviranno come decorazione finale del piatto.
  • Con le lische del pesce facciamo un brodo: mettiamo in un tegame le lische, la carota a pezzi, le foglie di alloro, un pezzetto di scorza di limone, la menta, il sedano, un filo di olio, 2 bicchieri di acqua. Lasciamo bollire il brodo per circa 15 minuti.
  • Nel frattempo uniamo gli ingredienti per fare il pesto, frulliamo tutto e mettiamo da parte. Ricordatevi di dissalare i capperi prima di unirli agli altri ingredienti. Prezzemolo e menta ad occhio, l’importate è ricordare che il rapporto tra i due deve essere circa di 4:1.
  • Peliamo i pomodori, tagliamoli a dadini e facciamoli cuocere in padella con un filo di olio fino a quando non saranno diventati una crema. A quel punto spegniamo il fuoco.
  • Una volta avviata la cottura dei pomodori, filtriamo il brodo e lo rimettiamo sul fuoco per farlo restringere ulteriormente 5 – 7 minuti.
  • A questo punto mettiamo sul fuoco una pentola con l’acqua per cucinare la pasta. Prendiamo una padella e tostiamo la mollica e la granella di mandorle. Quando saranno croccanti e tostate, trasferiamole in una ciotola e grattugiamo della scorza di limone e di arancia.
  • Uniamo il brodo ristretto alla crema di pomodori. (fuoco spento)
  • Infariniamo i filetti che utilizzeremo come decorazione, li friggiamo velocemente in olio d’oliva, li adagiamo su una carta assorbente. (un pizzico di sale)
  • Saliamo l’acqua e buttiamo la pasta. Come noterete questo è l’unico sale che adoperiamo, dunque aggiungiamone leggermente poco più del solito.
  • Rimettiamo subito sul fuoco la padella con la crema di pomodori. Quando la pasta avrà raggiunto una cottura di 3 minuti, inseriamo i filetti di triglia nel sugo. Ad 8 minuti buttiamo la pasta nel sugo ed iniziamo a mantecare, uniamo il pesto e mantechiamo fino ad ultimare la cottura della pasta.
  • Serviamo la pasta con il crumble profumato agli agrumi, i filetti di triglia fritti, una manciata di pepe nero e un filo d’olio extravergine d’oliva.
  • Buon appetito!

Note

Triglia e finocchietto?! No grazie. Oggi prepariamo una gustosa variante che nulla ha da invidiare al tradizionale connubio. Attenzione però, la Sicilia è sempre la protagonista assoluta del piatto, con i suoi incredibili sapori e i suoi profumi avvolgenti. Una ricetta caratterizzata da molteplici preparazioni, ma non complessa. Le preparazioni infatti sono tutte molto facili. Occhio ai tempi, è importante serrare ed incastrare bene tutte le fasi. Divertitevi!
Keyword finocchietto, pasta, pesce, sicilia, triglia